Sto caricando le immagini.
O la vostra connessione è pessima o il mio server sta sbarellando...
Like
View Bigger
Orchis quadripunctata o orchidea a quattro punte
Like
View Bigger
Orchis anthropophora
Like
View Bigger
Ophrys crabronifera o biscutella
Like 1
View Bigger
Ophrys crabronifera o biscutella
Like
View Bigger
Io che torturo Giuseppe Cederna e la sua compagna per farmi leggere il racconto di Baldini
Like
View Bigger
Abbazia di Monte Sacro ph. Francesco Prencipe
Like
View Bigger
Abbazia di Monte Sacro ph. Francesco Prencipe
Like
View Bigger
L'attore Giuseppe Cederna, sfoderando le sue qualità da alpinista ci lascia indietro
Like
View Bigger
Arrivo all'Abbazia di Monte Sacro ©Annamaria Rinaldi
Like
View Bigger
Abbazia di Monte Sacro
Like
View Bigger
Abbazia di Monte Sacro

Categorie

Tags

Fotografia e storia: Monte Sacro

Orchidee e storia: photowalk  verso l’abbazia di Monte Sacro

Paese incrostato di storia più di qualunque altro; ma con questo di buono, che lì la storia non fa più rumore di quanto ne possan fare nei meriggi estivi le onde del mare e le fronde del bosco […] I monumenti che ci sono cercano di non farsi vedere o spuntano con tutta discrezione da un verde di giardini profumati.

Antonio Baldini (Roma 1889 – 1962) – Indicazione del Gargano a uno straniero dubbioso

Le parole che lo scrittore romano Antonio Baldini dedica al Gargano, sembrano essere state scritte proprio qui, sul Monte Sacro, alla vista dell’Abbazia ormai assorbita e quasi totalmente integrata nella vegetazione boschiva.

Saremo qui il secondo giorno della nostra passeggiata fotografica (v. programma), lungo il cammino potremo osservare l’orchidea dagli occhiali (Ophrys crabronifera o biscutella), l’orchidea a quattro punte (Orchis quadripunctata) e l’orchidea ominide (Orchis antropophora).

Qualche cenno storico

Posto a 874 metri sul livello del mare a nord di Mattinata, Monte Sacro nel VI sec era ancora conosciuto come Monte Dodoneo, consacrato al culto di Giove. In seguito all’apparizione dell’Arcangelo Michele, il luogo fu dedicato alla SS.ma Trinità assumendo la denominazione di Monte Sacro. Dell’Abbazia, sede del Convento Benedettino dal VI al XIII secolo d.C., sono oggi visibili i suggestivi resti, in particolare delle tre navate della Chiesa, della torre campanaria, della pavimentazione del chiostro, delle arcate del refettorio e dei muri perimetrali.

L’ultima mia escursione lungo il percorso che porta all’Abbazia di Monte Sacro, risale al 31 dicembre 2013, quando, approfittando di una giornata non troppo fredda, con la guida Anna Maria abbiamo accompagnato in questo pezzo di Italia nascosta, un ospite d’eccezione: l’attore Giuseppe Cederna che, seduto sui resti di una delle navate della chiesa,  mi ha regalato la lettura di un brano del racconto di Antonio Baldini.

Non sono sicuramente capace come regista e mi sono reso conto di avere anche la mano tremula ma volevo comunque condividere questo brano.

se prorpio devi...

Story Dettagli Dettagli Like 2

Share it on your social network:

Or you can just copy and share this url
Related Posts